21 settembre 2017
porta fortuna rivista adokkiaperti.com

TURISMO, AMBIENTE, TERRITORIO, CULTURA, MOTORI, EVENTI, HOTEL, RISTORANTI, ROULOTTE, CAMPER

turismo a 360°

 

Tra il dire ed il fare c’è di mezzo il mare 

               bollo auto, sì o no?

Scritto da Catia D'Antoni

Il discorso è vecchio, forse anche maturo, ma chissà se questa volta ce la faremo a surclassare e sorpassare questa, ma sì diciamolo… questa odiosa tassa che ci perseguita da sempre: il bollo auto.

Se ne parla e se ne riparla, ma ora sembra proprio che sia nei progetti non troppo futuri del governo attuale; la speranza è sempre l’ultima e la più dura a morire, ma c’è sempre il vecchio proverbio che ci ricorda a stare coi piedi per terra:

                                                                                      tra il dire ed il fare c’è di mezzo il mare

(ma io il mare lo amo…)

Comunque…

la previsione di questa abolizione è, in termini tecnici, prima della fine di questa legislatura, pertanto non mancherebbe poi così tanto (…)

Ma…

vogliamo capire cosa accadrebbe se davvero venisse eliminata questa tassa?

bollo auto, sì o no?

L’abolizone del bollo auto, comporta per noi, più o meno, una spesa abbastanza elevata e di contro fa entrare nelle casse delle Regioni altrettanti soldini che vengono poi utilizzati per “sistemare” alcuni servizi a noi utili, del tipo sanitario oppure di trasporto o realizzare infrastrutture utili alla comunità.

Quindi…?

Ovviamente ogni decisione ha il rovescio della medaglia, che in questo caso non è così lucente come il fronte.

Governo VS Regioni

chi vincerà?

Se la vittoria sarà del Governo, sicuramente le entrate alle Regioni dovranno arrivare da altre fonti (?), magari lasciando pagare ancora il bollo ad alcune categorie di auto, considerate di lusso e che di certo non sono le nostre utilitarie e (speriamo) i nostri camper.

Un altro argomento di cui si parla da tempo e che riguarda sempre le tassazioni sulle auto, è l’eliminare anche la tassazione sui trasferimenti di proprietà, anche questa una spesa sempre a carico di noi contribuenti e che a volte fa rinunciare ad acquistare una macchinetta che ci farebbe comodo, vero?

Un progetto di legge, invece prevede che non si paghi il bollo auto sugli acquisti delle nuove auto, ovviamente il discorso è anche per incentivare le vendite ovviamente e speriamo si concluda con una risposta positiva;

infatti se l'esenzione per gli acquisti delle nuove auto "normali" è di tre anni, per i veicoli ecologici la stessa esenzione sale a cinque.

Vabbè, intanto per quest'anno, ricordatevi di pagare il bollo!

Ce la faremo?

Ai posteri… l’ardua risposta!