03 luglio 2017
porta fortuna rivista adokkiaperti.com

TURISMO, AMBIENTE, TERRITORIO, CULTURA, MOTORI, EVENTI, HOTEL, RISTORANTI, ROULOTTE, CAMPER

turismo a 360°

SALONE DEL CAMPER 2016: AL VIA A SETTEMBRE L’ESPOSIZIONE PIU’ INNOVATIVA DEL MONDO
Dal 10 al 18 settembre saranno presentate alla Fiera di Parma centinaia di novità, ma anche incontri e tavole rotonde per fare il punto sul turismo in libertà. In esclusiva alcune idee di itinerari estivi direttamente dalla kermesse parmense

Il turismo all’aria aperta non si ferma e, dopo i ponti primaverili all’insegna dei camper, si prevede che anche il ponte del 2 giugno sarà caratterizzato da un boom di camperisti. Questo è quanto emerge dai dati di APC, Associazione Produttori Caravan e Camper, secondo cui saranno infatti circa 400.000 gli italiani e 150.000 gli stranieri che quest’anno sceglieranno questa tipologia di vacanza per il lungo weekend del 2 giugno, approfittando di uno stile di viaggio all’aria aperta per poter scoprire in libertà tutte le bellezze dello Stivale. 

Ed anche quest’anno, quindi, dal 10 al 18 settembre 2016 presso la Fiera di Parma si terrà sotto i migliori auspici il Salone del Camper, l’appuntamento internazionale tra i più importanti al mondo per il turismo in libertà.

L’Italia infatti, oltre ad essere la nazione con il maggior numero di siti Unesco (51), sparsi tra gli oltre 8.000 mila comuni, dei quali tantissimi con altrettanti monumenti di interesse storico/artistico, rappresenta il Paese ideale per essere scoperto attraverso il camper.

Il Camper rappresenta il mezzo di trasporto ideale per una vacanza top all’aria aperta, poiché in grado di soddisfare qualsiasi esigenza e tipologia di utenti. Andando verso l’estate, ecco allora le “10 regole d’oro” stilate dal SALONE DEL CAMPER per scegliere una vacanza al TOP in camper:

  1. VERSATILITA’: I turisti più itineranti, due massimo tre passeggeri, preferiscono i camper van o furgonati, più adatti a continui spostamenti. 
  1. Questi veicoli danno la possibilità di spostarsi immediatamente qualora la meta decisa non piaccia o non sia soddisfacente, oppure si voglia scegliere l’itinerario all’ultimo minuto, in funzione del bel tempo. Si tratta di veicoli più compatti, che hanno una minor vivibilità ma sono comunque apprezzati da coloro a cui piace visitare più destinazioni, perché molto maneggevoli;
 

  1. FAMILY-FRIENDLY: questo genere di vacanza permette di consolidare il rapporto tra genitori e figli, favorisce il dialogo interfamiliare e giova al rapporto tra i coniugi. Rispondono perfettamente a questa esigenza i motorhome dove la cellula abitativa è corpo unico con la motrice permettendo a tutti gli occupanti di stare sempre a contatto fra di loro. La parte destinata ad ospitare il guidatore durante la marcia diventa quindi parte integrante dell'ambiente vivibile durante le soste;
  2. FRUIBILITA’: adatta sia alle brevi escursioni, sfruttando appieno parti di giornate libere, ma anche per vacanze e “ponti” più lunghi. Generalmente coppie senza figli “on the road” prediligono il camper semintegrale (anche detto profilato) dove la cellula abitativa viene allestita su un autotelaio cabinato che, al posto della mansarda, è raccordato aerodinamicamente alla volumetria della cabina di guida mediante un cupolino preformato nel quale, generalmente, vengono collocati pensili bassi e, a volte, un vano porta-televisore. 

  1. Il nome stesso, "profilato", indica che di norma questa tipologia di veicoli è più performante degli altri e, quindi, più veloce, a vantaggio nei consumi di carburante e più maneggevole da guidare;  
  2. CREATIVITA’: grazie alle sue tante sfaccettature e il continuo movimento, ogni giorno risulterà una piccola avventura, rendendo tutto più divertente e dinamico. In genere i veicoli sopra i 6 metri sono dotati di spazi maggiori e permettono di portare tutto con se dando libero sfogo alla creatività e libertà di ciascun viaggiatore;
  3. PRATICITA’: Il camper offre la possibilità di realizzare viaggi che se effettuati con altri mezzi richiedono una maggiore preparazione, un maggior costo 'vivo' (i pernottamenti), un maggior lavoro (trasportare, fare e disfare le valigie), un maggior disagio (soprattutto nel caso di viaggi lunghi, durante i quali si apprezzano in modo particolare le dotazioni di bordo che rendono il veicolo autosufficiente, come la toilette, la cucina, la possibilità di riposare);
  4. SOCIAL: La vacanza all’aria aperta consente alle persone di non isolarsi e di fare nuove conoscenze. E’ ancora il motorhome la scelta consigliata per chi predilige il campeggio stanziale dove instaurare rapporti e amicizie con i vicini di piazzola;
  5. GENUINITA’ / SALUBRITA’: rispetto ad altre tipologie di viaggio, il camper offre la possibilità di essere molto più a contatto con la natura. Tutti, modelli di camper siano essi van, autocaravan o motorhome rispondono pienamente a questa esigenza poiché permettono di vivere l’outdoor;
  6. EDUCATIVA: Sul camper a tutti viene affidato un compito. Questo lo rende uno strumento ideale per la formazione dei figli, che vengono coinvolti e responsabilizzati. Funzione che ben si adatta a ciascuna tipologia di veicolo ricreazionale;
  7. COMODITA’: Grazie al camper è possibile trasportare attrezzature anche voluminose (sportive, fotografiche, per l'esterno, per il nostro hobby, ecc…), disponendo sul luogo di vacanza di tutto quanto serve o di quanto ci fa piacere avere per viverla a fondo. Per questo tipo di viaggiatori l’ideale sono veicoli ricreazionali, motorhome, mansardati o semintegrali, dotati di appositi garage nella parte posteriore;
  8. RAPPORTO QUALITA’ / PREZZO: complice la crisi e la sempre minore disponibilità dei turisti a spendere, si continuano a cercare strade alternative alla via del risparmio, senza rinunciare alle vacanze. Il viaggio in camper risponde perfettamente a questa richiesta permettendo di ridurre i costi del soggiorno data la maggiore convenienza dei pernottamenti nei campeggi rispetto agli hotel, nonché alla possibilità di pernottare in aree di sosta ancora più economiche. Famiglie numerose e/o gruppi di amici prediligono quindi una vacanza in camper scegliendo come tipologia i veicoli mansardati che presentano una maggiore disponibilità di posti letto/ passeggeri. I mansardati sono i veicoli ricreazionali più diffusi in Italia, possono arrivare fino a 7 posti.

Le destinazioni preferite dai camperisti italiani

Secondo una ricerca del SALONE DEL CAMPER, circa l’80% dei viaggi all’aria aperta da parte di turisti italiani continua ad essere fatto nel nostro Paese. Incrociando i dati forniti con la Banca d’Italia, risulta invece che nel 2013 sono stati poco più di 1 milione, gli italiani che hanno scelto una destinazione straniera. Il turismo italiano all’estero che predilige l’aria aperta rappresenta il 3,9% del movimento turistico totale outgoing. Altro dato da sottolineare: oltre l’85% degli italiani che vanno all’estero viaggiano in camper.
Ecco, secondo il “SALONE DEL CAMPER” ecco le 10 destinazioni italiane preferite dai camperisti italiani per la prossima estate:

  1. EMILIA ROMAGNA: la provincia di Parma, tra castelli e rocche, è meta ricreazionale ideale, anche per coloro che desiderano dedicarsi alla mountain bike. Tanti i percorsi appenninici, passando anche per Salsomaggiore, dove non si può rinunciare a un giro alle famosissime terme Berzieri, rinomate per le loro acque salsobromoiodiche;
  2. VENETO: nella Serenissima, con ottimi campeggi tra Jesolo e Punta Sabbioni, l’ideale come “campo base” per visitare la Biennale a Venezia oppure la celebre Mostra del Cinema a settembre.
  3. TOSCANA: la Toscana in camper tra fantastici borghi, come per esempio Vetulonia, gioiello incontaminato della Maremma etrusca, esaltato anche dal popolare quotidiano inglese The Independent http://www.independent.co.uk/travel/hotels/hideaways-for-two-private-pools-luxurious-beach-huts-and-woodland-retreats-10043628.html.
  4. UMBRIA: in camper alla scoperta della natura incontaminata delle regioni dell’entroterra, in primis l’Umbria (Montefalco con il suo Sagrantino celebrato anche da Wine Spectator, la bibbia mondiale dei vini http://www.winespectator.com/webfeature/show/id/51503).
  5. TRENTINO ALTO ADIGE: altra meta del turismo plein air sarà il Lago di Levico, al quale anche nel 2015 è stato riconfermato il prestigioso riconoscimento internazionale Bandiera Blu della FEE (Foundation for Environmental Education), grazie alle limpide acque, alla spiaggia e alle politiche di gestione turistico-ambientali ecosostenibili.
  6. TOSCANA: la Val D’Orcia, luogo di grande ricettività per i camperisti, è l’ideale per una vacanza fra natura e cultura, in una comunione di spazi verdi e luoghi come Pienza, la città dei Papi.
  7. LAZIO: al confine con la Campania, i Monti Aurunci garantiscono quiete, lontano dal rumore delle grandi città, e sanno ricompensare chi vi si avventura con viste mozzafiato dalle cime. Luogo perfetto per il turismo all’aria aperta grazie all’area camper di Campodimele.
  8. CAMPANIA: il camping internazionale della Solfatara di Pozzuoli, a nord di Napoli, rappresenta il soggiorno ideale per coloro alla ricerca di novità, come la cucina geotermica e la visione dei crateri durante la notte.
  9. PUGLIA: la piana degli ulivi, tra Ostuni, Carovigno, Monopoli e Fasano, costituisce la meta ideale per chi anela a poter ammirare piante plurisecolari come i famosi ulivi. Vi è anche la possibilità di adottarne uno, ricevendo così a casa uno dei migliori oli extra vergine.
  10. LOMBARDIA: imperdibile per gli appassionati di turismo in libertà è il Lago d’Iseo, dalla natura intatta e incontaminata con un lungolago mozzafiato. Si consiglia, in particolare, una visita alla passerella galleggiante “The Floating Piers”, installazione che l’artista Christo ha creato per collegare l’isola di Montisola a Sulzano, sulla terra ferma, visitabile dal 18 giugno al 3 luglio.

Questa è infine la top ten degli itinerari europei preferiti dai turisti plein air:

  1. AUSTRIA: montagne e campeggi che da Klagenfurt lambiscono lo splendido lago Wörthersee il più grande della Carinzia.
  2. FRANCIA: specialità enogastronomiche e bellezze paesaggistiche in Bretagna sino ad arrivare all’incantevole isola-borgo di Mont Saint-Michel.
  3. SLOVENIA: non solo mare con le terme di Catez e le grotte di Postumia sorseggiando i rinomati vini bianchi locali.
  4. SPAGNA: parchi naturali, mare e splendide spiagge in Costa Brava.
  5. CROAZIA: in camper fino al mare di Zara, passando anche per il santuario mariano di Medjugorje.
  6. FRANCIA: lusso e spiagge in Costa Azzurra ma anche la scoperta dei borghi più nascosti della vicina Provenza, con soste nelle attrezzatissime e paradisiache Saint Tropez e Antibes.
  7. UNGHERIA: L’ansa del Danubio nella zona di Dunakanyar non è nota solo per le splendide terme, ma anche per i numerosi camping a conduzione familiare.
  8. GERMANIA: lo Strand camping sul lago Waging An See offre perfino docce e spiagge per i cani e un’area fitness per gli anziani.
  9. SCOZIA: l’isola di Skye offre una fantastica villa sull’oceano e comode casette in legno chiamate “wigwams” per il connubio ideale fra design ed ecologia.
  10.  ISLANDA: per gli amanti dei panorama mozzafiato la regione del Westfjords è perfetta. La cascata di Dynjandi sarebbe in grado di scuotere anche il più freddo degli animi.