19 aprile 2019
porta fortuna rivista adokkiaperti.com

TURISMO, AMBIENTE, TERRITORIO, CULTURA, MOTORI, EVENTI, HOTEL, RISTORANTI, ROULOTTE, CAMPER

turismo a 360°

SR Mecatronic
Scritto da Rino Nazzaro
03 marzo 2012

L’antenna satellitare tutta made in Italy, con una bella estetica e progettata con le più avanzate tecnologie.
Il sistema di puntamento e ricerca della migliore qualità di segnale avviene in pochi secondi. L’antenna è predisposta per l’aggiunta del modulo GPS per migliorare il puntamento e renderlo ancora più veloce. Tutte le versioni sono dotate di un pannello di comando molto elegante e di facile installazione. Anche l’uso è estremamente semplice, basta la pressione di un tasto e il satellite preferito viene trovato. La struttura portante molto robusta è realizzata con fusioni di alluminio verniciate a polvere. I cinematismi su cuscinetti volventi autolubrificati per un funzionamento molto silenzioso e senza attriti. Gli ingranaggi in acciaio e bronzo garantiscono una lunga durata e la massima precisione. Il modello DF 680 ha le dimensioni della base di 618x766x19 mm e un peso di 15,5 kg, mentre la nuova DF 800 ha dimensioni della base di 800x850x19 mm e un peso di 15,8 kg. La prima ha una parabola di 68 cm e la seconda una parabola dii 80 cm. Il sistema è compatibile con qualsiasi decoder sky HD compreso. Il software è riprogrammabile dall’esterno senza l’apertura del box. Da tener presente che la chiusura della parabola è automatica quando viene avviato il veicolo.  Una delle migliori in assoluto presenti sul mercato in rapporto qualità prezzo. Tutte le antenne satellitari SR Mecatronic  godono di tre anni di garanzia.
I RIMORCHI
Scritto da Rino Nazzaro
18 novembre 2011
I rimorchi sono veicoli destinati ad essere trainati dagli autoveicoli e dai filoveicoli, con esclusione degli autosnodati. Anche i carrelli appendice sono definiti tali, solo che quest’ultimi sono considerati parte integrante degli autoveicoli abilitati al loro traino. Essi devono rientrare nei limiti di sagoma e di massa previsti dai relativi autoveicoli. Si deve tener conto che, l’assicurazione per il rischio statico è obbligatoria anche per questa categoria di veicoli. Il comma 2 dell’articolo 56 del codice della strada distingue in sei categorie i rimorchi che sono:
a) rimorchi per trasporto di persone;
b) rimorchi per trasporto cose;
c) rimorchi per trasporti specifici; d) rimorchi ad uso speciale;
e) caravan: rimorchi ad un asse o a due assi posti a distanza non superiore a un metro, muniti di specifica attrezzatura atta al trasporto di attrezzatura turistiche e sportive, quali imbarcazioni, alianti od altre. Da distinguere dai semirimorchi che sono costruiti in modo tale che una parte di essi si sovrapponga all’unità motrice e che una parte notevole della sua massa o del suo carico sia sopportata dalla motrice.
Il livello
Scritto da Rino Nazzaro
01 ottobre 2011
Quante volte ci è capitato di dover sostare su terreni sconnessi e avere il veicolo non perfettamente a livello. Un buon camperista viaggia sempre con i livellatori. La scelta non è a caso, molte sono le aziende che commercializzano livellatori, tutte di buona qualità. Solo la scelta deve essere fatta con ponderazione, si deve leggere l’etichetta del prodotto e verificare il carico sopportabile, generalmente va da 5 a 8 tonnellate per asse. Molti sono costruiti con materiale molto resistente, tipo plastica, che non si scheggiano e sono facilmente lavabili. La maggior parte delle confezione ne contiene due. Essi sono di vario tipo, con superficie dentellata o meno, a più livelli d’altezza e per varie tipologie di terreno. I livellatori sono necessari anche per il buon funzionamento degli accessori di bordo, in particolare il frigorifero. Esistono anche di quelli elettrici, ma molto più costosi, certo evitano molto lavoro, tipo l’inserimento e la centratura con le ruote, ma sicuramente più confortevoli, anche perché possono funzionare singolarmente, quindi il veicolo si può mettere a livello preciso. “vedi piedini stazionamento del 23 agosto 2011”.
Vacanze stanziali?
Ma anche no.
Scritto da Rino Nazzaro
26 settembre 2011
A chi non è capitato che per un qualsiasi motivo abbia dovuto fare una vacanza stanziale o anche solo per scelta. In questo caso appare necessario l’utilizzo della privacy, che trasforma il classico tendalino in una comoda e bella veranda. Grazie all’azienda Fiamma, questo è possibile. I pannelli laterali si montano e si uniscono con molta facilità, grazie al sistema Clip System S, nuovo e migliorato, molto più leggero e semplificato per il montaggio e lo smontaggio, assicurando un fissaggio stabile. Questo sistema si adatta a tutti i tipi di camper, basta scegliere dal catalogo Fiamma quale tipo serve al proprio camper. Nella parte posteriore dei laterali si trova uno spugnone che, per il tramite dei rafter, blocca la parete al veicolo, assicurando che non vi sia alcun danneggiamento. Il pannello frontale, va inserito nella canalina frontale del tendalino, mentre, per il tramite di cerniere viene fissato alle pareti laterali. Il frontale può essere arrotolato e, viene fornito con finestra arrotolabile e zanzariera, con porta d’ingresso indipendente, che può essere montata sia a destra che a sinistra. Le privacy room sono a chiusura completa e aerazione permanente, con un design innovativo. Ma anche no vacanze stanziali, con la privacy room light, leggera e compatta, studiata per le vacanze in movimento. Realizzata in poliestere di colore grigio chiaro, che ripiegata occupa poco spazio. Con cerniere autolubrificanti che si unisce ai laterali facilmente. Elegante e funzionale. Le pareti laterali aderiscono al veicolo grazie a delle molle elastiche munite di ganci rapidi. Questo tipo di privacy può essere usato anche per i tendalini Omnistor 5002 e 5003.
AL-KO
Scritto da Rino Nazzaro
24 settembre 2011
La AL-KO ha presentato in fiera un kit di gonfiaggio mediante compressore. Esso pùò essere acquistato anche da chi è già in possesso delle sospensioni ad aria Airtop. L’utente riesce a gestire il gonfiaggio per il tramite di una centralina di comando azionata da interruttori elettrici per i due canali, mentre, lo sgonfiaggio è indipendente per ogni molla in modo da poter raggiungere la giusta pressione.
Il kit viene fornito con il cablaggio pre-assemblato. In ottobre debutterà il kit Airtop X250 più compressore, studiato appositamente per la meccanica Fiat X250. Le sospensioni AL-KO hanno ormai superato le 56000 unità vendute, ponendosi come prodotto più apprezzato dai possessori di camper.
Con le nuove tipologie di camper, si ravvisa la necessità dell’installazione delle sospensioni Airtop, esse riequilibrano l’assetto del veicolo, ribilanciando il peso sui vari assi. Le sospensioni vengono installate sulle balestre da personale specializzato che con particolari misurazioni riesce a stabilire la corretta pressione di gonfiaggio. L’Airtop è disponibile per tutti i tipi di meccaniche che vengono utilizzate per i veicoli ricreazionali.
Idee ecologiche
Scritto da Rino Nazzaro
12 settembre 2011

Dal Salone del Camper tantissime novità, non solo riferite al turismo itinerante, ma anche al rispetto dell’ambiente e del territorio. Girando per il padiglione numero 2, salta subito all’occhio come molte aziende si siano attrezzate ed abbiamo puntato alle energie alternative. Come ad esempio, la ECO IDEE che propone una intera gamma di prodotti studiati per  garantire ovunque elettricità pulita e gratuita grazie al sole. Tutti i prodotti sono, infatti,  interamente alimentati ad energia solare. Soluzioni utili per la casa, per l’ufficio, per il campeggio o per ogni particolare situazione in cui si abbia bisogno di energia.  Prodotti che spaziano dal caricatore per cellulari con la funzione radio, che opta per la ricarica sia a luce solare che a presa elettrica tradizionale, passando per la borsa solare, che con pannelli  anteriori e batteria al litio vi permetterà di ricaricare il vostro cellulare e il vostro pc,  per arrivare a sistemi di kit fotovoltaici pieghevoli da poter usare in camper,  in barca e in postazioni fisse. Soluzioni, quindi, ecologiche ed economiche ma con un occhio attento al design.

Piedini di stazionamento
Scritto da Rino Nazzaro
23 agosto 2011
I piedini di stazionamento sono di tre tipologie, manuali, idraulici ed elettrici. Quelli manuali sono installati per la maggior parte ai caravan e nella parte posteriore dei veicoli ricreazionali. Quelli elettici e idraulici sono esclusivamente usati per i veicoli. L’installazione è molto utile, oltre a livellare il veicolo, permette di non sottoporre a stress particolari i pneumatici, in particolar modo quando si cerca di eliminare le pendenze usando mezzi impropri o di fortuna, quali pietre, pezzi di legno ecc. Inoltre, l’uso di questi mezzi, pone sia l’equipaggio che chi circonda ad una forte pericolosità, infatti va tenuto presente, che il peso del veicolo e quindi la forte pressione può far schizzare i mezzi di fortuna usati e colpire le persone o cose che circondano il veicolo. Esistono in commercio svariate marche costruttrici di piedini di stazionamento, ma credo che l’ultimo prodotto della TESA, auto lift system, sia un prodotto eccellente, un livellatore elettromeccanico con livellamento automatico, funzionante anche alle basse temperature. Questa tipologia di piedini, agevola il cambio dei pneumatici, evita l’ovalizzazione ed è molto utile per il montaggio delle catene da neve. Da tener presente che la forza di spinta di ogni piedino è di 2500 kg con una corsa di 150 mm. La Tesa offre tre anni di garanzia sul prodotto. In caso di maggiori informazioni potete visitare il sito www.tesaitaly.com, ove troverete anche un filmato dimostrativo.

Rivelatore di gas
Scritto da Rino Nazzaro 
23 luglio 2011
Uno degli accessori importanti e utili da installare a bordo dei veicoli ricreazionali è il rivelatore di gas.
Esso ha la funzione di rivelare la presenza di gas all’interno dell’abitacolo. Alcuni sono costruiti in modo tale da segnalare in tempi brevi, la presenza di gas, così da non compromettere la reazione psicofisica degli occupanti il veicolo e reagire in tempi brevi. Alcuni tipi rivelano la presenza di GPL, monossido di carbonio e gli eteroderivati con effetto narcotizzante. La maggior parte sono dotati di allarme acustico e visivo. Si consiglia di far montare il rivelatore da personale specializzato. Inviate la vostra richiesta per conoscere il concessionario più vicino alla vostra località. [email protected]
Il Portabici
Scritto da Rino Nazzaro 
10 luglio 2011
Accessorio importante per chi ha figli al seguito o semplicemente per l'uso delle bici quando l'autocaravan è fermo. Ci sono varie aziende che costruiscono e commercializzano porta bici. I nostri consigli sono: innanzitutto di montare un porta bici con un massimo di due barre, onde evitare l'eccessivo peso alla parete posteriore, inoltre, è consigliabile far installare l'accessorio da officina specializzata. Cosa importante è sapere che su alcuni veicoli, per installare il porta bici, bisogna effettuare qualche modifica di tenuta della parete, in particolar modo per gli autocaravans che hanno il letto posteriore mobile.