TURISMO, CULTURA, EVENTI, SAPORI, TERRITORIO, MOTORI, CAMPER TOUR 

M

BORGHETTO DI VALEGGIO SUL MINCIO


Un antico villaggio di mulini sul fiume

Borghetto sul Mincio è una piccola frazione del comune di Valeggio sul Mincio, in provincia di Verona, di origine longobarda.

Il primo insediamento di rilevanza storica risale, appunto, al periodo Longobardo (VI – VIII sec. d.C.), dal quale deriva il toponimo di Borghetto, che sta a significare “insediamento fortificato”. Valeggio, invece, sta a rappresentare “luogo pianeggiante”, anche se la tradizione associa il toponimo a Vale dium, ossia “Valle degli dei”.

Borghetto di Valeggio sul Mincio rappresentava un gaudo sul Mincio. La sua posizione strategica di passaggio sul fiume Mincio, già apprezzata all’epoca longobarda venne sfruttato sin dal medioevo e poi conteso da varie famiglie nobiliari, quali i Gonzaga, gli Scaligeri, i Visconti, Venezia, l’Austria e la Francia e nel corso dei secoli persino grandi eserciti come l’armata francese di Napoleone nel 1796, o le truppe piemontesi durante la Seconda Guerra d’Indipendenza nel 1859.

Oggi Borghetto rappresenta un luogo ameno, un antico villaggio di mulini in completa simbiosi con il suo fiume. Mantiene ancora intatto il caratteristico aspetto del “borgo medioevale”, grazie alla presenza del campanile, dalle ruote dei mulini ad acqua e dalle rocche del Ponte Visconteo.

Il Ponte Visconteo (detto Pontelungo), straordinaria diga fortificata costruita nel 1393 sul corso del fiume per volere di Gian Galeazzo Visconti. Lungo 650 mt. e largo 25 fu ultimato nel 1395 e si collega con il sovrastante Castello Scaligero da due alte cortine merlate e integrato in un complesso fortificato che si estendeva per circa 16 km.

Il Castello Scaligero (sec. X-XIV), dalla cui sommità, fra le svettanti torri della Rocca, si ammira un suggestivo panorama di tutta la valle del Mincio. Della sua parte più antica resta la Torre Tonda, singolare costruzione risalente al XII sec., mentre il resto del complesso è databile al XIV sec.. Era dotato tre ponti levatoi di cui solo uno si è conservato.

Poco distante dal Castello Scaligero si trova Villa Sigurtà, costruita nel XVII secolo in stile palladiano. Dal 1800 è la sede dell’impero asburgico nel nord est d’Italia. Qui visse l’imperatore Francesco Giuseppe e, per un mese, la residenza di Napoleone III. Adiacente a Villa Sigurtà c’è il parco giardino Sigurtà, vincitore del premio parco più bello di Italia nel 2013 e secondo parco più bello d’Europa nel 2015.

Nel suggestivo centro abitato scopriamo la graziosa Chiesa di San Marco Evangelista, fondata nel X sec. e restaurata nel corso del 1700. Sorta sui resti dell’antica pieve romanica dedicata a Santa Maria (sec. XI) e che conserva al suo interno due stupendi affreschi del’ 400. La campana della chiesa risale al 1381 ed è la più antica dell’area veronese.

Tra le stradine del centro troverete gli antichi mulini ad acqua con le caratteristiche ruote in metallo e i muri in pietra, risalenti all’inizio del’ 400 ma ancora conservati in ottime condizioni. Tre di questi mulini sono perfettamente funzionanti

PIATTI TIPICI: I tortellini di Valeggio al burro fuso e salvia, ma ottimi anche in brodo rigorosamente fatti a mano. Qui il tortellino è chiamato “nodo d’amore” perché ricorderebbe il nodo di un fazzoletto di seta intrecciato da due amanti prima di gettarsi nel Mincio. Come secondi gusteremo il luccio in salsa, trota e anguilla accompagnati dai vini Doc della zona, il Bianco di Custoza e il Bardolino.

DOVE MANGIARE: Per gustare i piatti tipici ed assaporare i sapori della tradizione, vi consigliamo il “Ristorante Bue d’Oro” sito in Via Alessandro Sala, 3; “Lo Stappo” in Via Raffaele Sanzio, 18/B; il Ristorante “La Cantina” sito in Via Giotto;

PER DORMIRE: Il “B.& B. Apartment Al Mincio” una romantica villa con giardino, situata in una strada alberata, con incantevole vista del fiume e del borgo; “Vacanze nei Mulini” in un soggiorno nei Mulini del 1400 circondato dalle acque del fiume Mincio; “Maison Resola
Rooms and Breakfast” nel centro storico in una casa del ‘700 elegantemente ristrutturata.

PER LA SOSTA: Sulla Strada Provinciale, 55 – Loc. Borghetto troverete il Camper Parking Visconteo (Coordinate GPS N 45.355399, E 10.720156) dove a 5 min di bicicletta si può raggiungere il Parco di Sigurtà. Sulle colline moreniche a sud del Lago di Garda nel Parco del Mincio, a solo 300 metri dal centro di Borghetto, troverete l’Agri-Camping Borghetto in Via Monte Borghetto 13 (Coordinate GPS N 45.357620, E 10.721630)