06 DICEMBRE 2018
porta fortuna rivista adokkiaperti.com

TURISMO, AMBIENTE, TERRITORIO, CULTURA, MOTORI, EVENTI, HOTEL, RISTORANTI, ROULOTTE, CAMPER

turismo a 360°

Mai visto prima al Caravan Salon:


Dethleffs presenta la prima caravan elettrica

Dopo lo studio e.home sugli autocaravan l’azienda di Isny presenta la sua prima caravan elettrica – la e.home Coco mostra il futuro delle caravan ai tempi delle auto elettriche – il concetto combina sostenibilità e multifunzionalità

L’ultimo anno l’e.home di Dethleffs, il primo autocaravan del tutto elettrico, ha attirato molta attenzione al Caravan Salon di Düsseldorf. Quest’anno il produttore di veicoli ricreazionali si apre a nuovi orizzonti e dimostra che con la mobilità elettrica è possibile cambiare regole valide da decenni. La Dethleffs e.home Coco è la prima caravan con la propria forza motrice elettrica. Ma non è l’unica novità che offre lo studio: “La diffusione della mobilità elettrica è una vera e propria sfida per una caravan classica visto che la capacità della batteria delle macchine elettriche non basterà per realizzare lunghi tratti con un rimorchio”, dice l’amministratore delegato di Dethleffs, Alexander Leopold. “Con la Dethleffs e.home Coco rivoluzioniamo l’idea di caravan e aumentiamo le possibilità di usarle anche nei tempi delle macchine elettriche. Partendo da una semplice caravan siamo riusciti a sviluppare una caravan con forza motrice elettrica, reinterpretando così l’idea del fondatore dell’azienda Arist Dethleffs del 1931. Questo studio rivoluzionerà il caravaning del futuro e sarà una pietra miliare per l’argomento della sostenibilità e l’uso quotidiano delle caravan”, afferma Leopold.

Il principio della e.home coco

Lo studio sulle e-caravan si basa su tre usi delle caravan: al primo posto il viaggio, al secondo l’abitare in vacanza. La e.home coco aggiunge la terza funzionalità: l’uso del veicolo nella vita quotidiana, non solo in vacanza. Con i seguenti punti vogliamo spiegare perché questi tre usi della e.home Coco non sono soltanto innovativi ma anche fortemente rivoluzionari:

Innovazione # 1: In viaggio con la e.home Coco

Dotata di batterie ad alta prestazione, di un motore elettrico nei mozzi e di un‘elettronica di guida intelligente, la semplice caravan passiva si trasforma in un autocaravan attiva. Particolarmente importante è il dispositivo antistrappo della e.home Coco che guida i due motori delle assi in modo da ridurre il peso di carico a un valore predefinito di – per esempio – 100 kg. Permette di poter trainare anche le caravan più pesanti con dei veicoli da rimorchio piccoli, la cui capacità di rimorchio viene superata. Con una macchina elettrica come veicolo da rimorchio diventa quindi possibile poter fare viaggi lunghi con traini pesanti.

Andando in discesa le batterie si ricaricano attraverso il recupero dell’energia. Il Torque Vectoring permette una distribuzione sul movimento torcente precisa e individuale in base alle ruota, aumentando così la sicurezza della guida. L’unità di guida centrale valuta continuamente tutte le dinamiche e modifica la forza motrice in base alle ruota. Nelle curve le ruote possono raggiungere velocità diverse in base alla posizione nella curva. Movimenti di sbandamento vengono notati subito e di conseguenza la frenata delle ruota da un lato aiuta a impedirlo.

Un test perfetto per l’uso del veicolo è il classico percorso sulle alpi. A causa delle differenze nelle altezze da percorrere è un tragitto non fattibile con una normale macchina elettrica con caravan. Il consumo elettrico sarebbe troppo alto e potrebbe essere necessario ricaricare la macchina anche più di una volta.

Con la Dethleffs e.home Coco invece sarà possibile. Un’affermazione che sarà dimostrata nel 2019 con un viaggio al Lago di Garda.

Innovazione # 2: Con la e.home Coco in campeggio

Le forze motrici individuali della e.home Coco permettono manovre a 360° su un posto fisso. Attraverso un’App è possibile parcheggiare con un comando a distanza la e.home Coco nel campeggio. Le funzioni della cellula devono essere gestite con corrente elettrica. La combinazione della batterie con molte capacità e i pannelli a energia fotovoltaica sul tetto garantiscono massima autonomia.

Innovazione # 3: A casa con la e.home Coco

Per garantire un utilizzo efficace delle batterie, piuttosto costose, della e-caravan è previsto l’uso del veicolo come riserva mobile di elettricità. Sempre più persone combinano il loro impianto fotovoltaico a casa con una riserva di elettricità in cantina e questo gli permette di essere indipendenti dagli impianti elettrici pubblici. In questo modo i costi d’acquisto della e-caravan si relativizzano.

Destinazione futuro

Come amico della famiglia Dethleffs dà moltissima importanza all’argomento della sostenibilità. “Alla fine è fondamentale salvaguardare la nostra meravigliosa natura anche e soprattutto per le prossime generazioni”, spiega Alexander Leopold. “La mobilità elettrica è un aspetto fondamentale – anche nell’ambito delle caravan. Per questo motivo nel 2017 abbiamo sviluppato e presentato il primo autocaravan del tutto elettrico. Il titolo era “destinazione futuro”. Vediamo un futuro in questo campo e come pioniere nel settore ce ne occupiamo con impegno. La diffusione della mobilità elettrica nel settore automobilistico sarà una grande sfida per i veicoli ricreazionali come le caravan. Con la e.home coco facciamo vedere già adesso che anche le caravan avranno un grande futuro in questa direzione. L’innovazione probabilmente più importante è il fatto che nel futuro anche le macchine piccole potranno trainare rimorchi pesanti, già la e.home Coco presenta queste tecnologie innovative”, aggiunge l’amministratore delegato di Dethleffs.

Ulteriori informazioni sulla e.home Coco si trovano online sul nostro sito: www.dethleffs.de/reiseziel-zukunft